Main Sponsor

  • Alfa Romeo
  • Abarth

Official Sponsor

  • Mafra
  • ACI Global
  • SARA Assicurazioni
  • Pirelli

Technical Sponsor

  • Winner Italia
  • Fiasconaro
  • The Spillo
  • Picchiani & Barlacchi

Insitutional Partner

  • Università degli studi di Palermo
  • Museo storico dei motori e dei meccanismi
  • Musei UNIPA
  • Parco delle Madonie
  • Regione Sicilia - Beni culturali e dell'Identità siciliana

Lo spettacolare start della 101esima Targa Florio Classica

20 aprile 2017 Classic

Piazza Verdi, il cuore della Città Metropolitana di Palermo, ed il Teatro Massimo i fondali dell'avvio della prima giornata della "Cursa" 2017

 

Non s'è fatta mancare nulla la prima giornata della 101esima edizione della Targa Florio. In termini sportivi e neppure in termini spettacolari. Come sempre, l'evento, anzi il Grande Evento di AC Palermo e dell'Automobile Club d'Italia, che affianca gli organizzatori attraverso ACI Sport e ACI Storico, ha colorato, animato, emozionato il cuore degli appassionati siciliani.

Oggi i palermitani hanno dapprima vissuto l'evoluzione del Museo dei Motori e dei Meccanismi dell'Università, in "Casa" dell'automobilismo internazionale e poi hanno salutato i protagonisti della "Cursa" nel centro della Città Metropolitana, trasformato e diventato un tutt'uno con il Targa Florio Village, lo showroom ad uso e consumo per l'incontro del pubblico e dei piloti e dove Alfa Romeo, Abarth, Spillo e MaFra hanno allestito meeting point.

Prim'ancora, che gli attori della mitica competizione siciliana si trasferissero verso Giardini Naxos, quindi a Taormina da dove domani inizieranno le sfide cronometrate della prima tappa di gara e da dove partiranno i campioni Top Driver. Salutato da Nino Vaccarella, Giovanni Moceri, reuccio della "Targa" e vincitore delle edizioni 2015 e 2016, che con la Fiat 508 C del 1938 della Loro Piana Classic, s'è mosso prima del compagno di squadra e riferimento tra i pressostati Giuliano Canè, su Lancia Aprila del 1938; prima anche del conterraneo Angelo Accardo, specialista anch'egli sugli stacchi, affrontandoli con la Fiat 1100 103 E del 1957, ancor prima di Antonino Margiotta che punta al vertice con la Volvo Amazon 121 del 1958.

Tutti in gara, assieme agli altri cinquantotto e ai driver del Ferrari Tribute, per l'alloro nella prima prova del Campionato Italiano Grandi Eventi, la serie ACI Sport che ha portato una ventata di novità nella specialità della regolarità storica, ed ambita da molti. Schierata in gran parata è Alfa Romeo, presente con tanti equipaggi a bordo delle fantastiche vetture del Biscione di tutte le epoche ed anche personaggi come Beppe Fiorello, al via su una Alfa Romeo Giulia Sprint GTA insieme a Fabrizio Curci, responsabile del brand e di Alfa Romeo per la zona EMEA. Il noto volto della tv ha dichiarato: “E' un grande onore essere alla Targa Florio, è un evento pazzesco. la Targa Florio non è soltanto agonismo, è cultura e costume e vivere questa partenza ne dà piena dimostrazione. Questa gara offre l'opportunità di vedere auto importanti come la Giulia sulla quale è iscritto il mio nome e scoprire luoghi fantastici della nostra Sicilia. In bocca al lupo a tutti!

Lo "squadrone Alfa Romeo è capitanato da Roberto Giolito, il responsabile del brand per la divisione Heritage e sempre più pilota alla Targa Florio a bordo di una Alfa Romeo Giulietta SZ del 1962, con Fabrizio Buonamassa Stigliani affermando che "Le occasioni contribuiscono alla creazione di legami solidi con il mondo delle auto d’epoca, gli appassionati, i collezionisti di settore di creare legami solidi attraverso anche un’offerta concreta di servizi. Oggi siamo una squadra totalmente dedicata a coltivare, valorizzare e a trasmettere il patrimonio rappresentato dalla storia e dall’identità dei marchi FCA."

La 101esima edizione della Targa Florio classica terminerà domenica 23, dopo tre intense giornate di sfide cronometrate sui pressostati disseminati lungo il tracciato. La prima giornata di gara, domani venerdì 21, sarà caratterizzata dall'intensa e appassionata sfida sui 261,80 chilometri del percorso, prevedendo i passaggi a Forza d’Agrò, Savoca, Roccalumera, Francavilla di Sicilia, Novara di Sicilia sosteranno all'Antica Stazione di Posta a Gliaca di Piraino, quindi riprenderanno la marcia verso Brolo, Capo d’Orlando, Santo Stefano di Camastra, Castel di Tusa, Finale di Pollina, e arriveranno per il fine tappa a Cefalù.

Partner Istituzionali

  • Automobile Club Italia
  • AC Palermo
  • Regione Sicilia
  • Città di Palermo
  • ACI Storico
  • ACI Sport